english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

Costi e modalità di pagamento

Avvisi

  • Dal 18 maggio 2015 non sono più validi i pagamenti in conto corrente postale.
  • Le tasse governative su marchi e brevetti vanno pagate, dopo aver eseguito il deposito, tramite il modello F24, che viene inviato all'indirizzo email/PEC indicato nella pratica (per i depositi online) o consegnato all'utente allo sportello (per i depositi cartacei).
  • La data del deposito decorrerà dalla data dell'effettivo versamento.

Marchi nazionali

Il costo di registrazione di un marchio dipende dal numero di classi individuate. Queste le voci di spesa:

1. Versamenti/tasse concessione governativa
  • marca da bollo di € 16,00 da applicare sul modulo originale di domanda di registrazione;
  • versamento all'Agenzia delle Entrate, da effettuarsi esclusivamente attraverso l'utilizzo del modello F24 inviato/consegnato a seguito del deposito:
    • in caso di primo deposito di un marchio individuale: € 101,00 tassa di registrazione comprensiva di una classe e € 34,00 per ogni classe aggiunta;
    • in caso di primo deposito di un marchio collettivo: € 337,00 tassa di registrazione per una o più classi;
    • in caso di rinnovo di un marchio [nota]: € 67,00 tassa di registrazione comprensiva di una classe, € 34,00 per ogni classe aggiunta e € 34,00 per eventuale mora entro sei mesi.

[nota] RINNOVO DI UN MARCHIO

Alla scadenza dei dieci anni, il marchio deve essere rinnovato pena la decadenza dello stesso. La domanda di rinnovo di marchio deve essere depositata entro i dodici mesi precedenti l'ultimo giorno del mese di scadenza del decennio in corso. Trascorso questo termine il marchio può essere rinnovato nei sei mesi successivi con l'applicazione di un diritto di mora di euro 34,00. In sede di rinnovo non è possibile modificare o ampliare quanto indicato con il primo deposito, ma, eventualmente, limitare il numero di classi o il contenuto.

2. Diritti di segreteria

Versamento alla CCIAA presso cui si effettua il deposito:
€ 40,00 per copia semplice,
oppure
€ 43,00 + una marca da bollo da € 16,00 per copia autentica.

I diritti di segreteria devono essere pagati presso l'ufficio brevetti e marchi successivamente al deposito cartaceo.

3. Lettera d'incarico

(solo nel caso che la presentazione della domanda di registrazione sia effettuata tramite incaricato) valida per il deposito di una o più domande di un singolo richiedente:

  • foglio di carta bollata € 16,00;
  • tassa di concessione governativa per la lettera d'incarico € 34,00.

oppure

  • domanda in carta semplice con marca da bollo da € 16,00
  • tassa di concessione governativa per la lettera d'incarico € 34,00.

Il pagamento della tassa di concessione governativa deve essere effettuato tramite versamento con modello F24 inviato/consegnato a seguito del deposito.

Prospetto riassuntivo dei bolli, diritti e tasse governative (pdf).

Esenzioni

Non pagano le tasse di concessione governativa (art. 18 D.Lgs. 460/1997; art. 13-bis, tariffa allegata DPR 641/72) e l'imposta di bollo (art. 17 D.lgs. 460/1997; art. 27 bis Tabella allegato B DPR 642/1972):

  • ONLUS - Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (artt. 10 e 11 del D.Lgs. 460/1997, iscritte nell'anagrafe delle Onlus, presso il Ministero delle Finanze - Agenzia Regionale delle Entrate);
  • Associazioni di volontariato e Cooperative sociali, iscritte nell'apposito registro tenuto dalla Regione;
  • Federazioni sportive ed Enti di promozione sportiva riconosciute dal CONI.

Non pagano le sole Tasse di concessione governativa (art. 13- bis tariffa allegata D.P.R. 641/1972, modificato art. 90, c. 7, L. 289/2002):

  • Società e associazioni sportive dilettantistiche.

Per avvalersi delle agevolazioni previste, occorre produrre la seguente documentazione:

  • Onlus: documentazione attestante l'iscrizione all'Anagrafe Unica delle Onlus istituita presso l'Agenzia delle Entrate o autocertificazione per appartenenza a Onlus iscritta all'Anagrafe Unica delle Onlus di cui sopra. In caso di esenzione dall'iscrizione all'Anagrafe Unica delle Onlus (c.d. Onlus di diritto) è comunque necessario produrre documentazione attestante il diritto all'esenzione dal pagamento (attestazione da parte della Regione o autocertificazione recante numero di registrazione dell'organizzazione);
  • associazioni sportive dilettantistiche: certificazione di avvenuto riconoscimento da parte del CONI.

Ultimo aggiornamento: Wed Jun 24 11:18:00 CEST 2015