english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti)

Che cosa è

È un sistema informatico che sostituisce le tradizionali scritture in materia ambientale attraverso dispositivi elettronici Usb e una scatola nera da installare sui mezzi di trasporto.

A chi interessa

Il sito www.sistri.it fornisce l'informazione puntuale e aggiornata sui soggetti obbligati e sugli adempimenti previsti.

Avvio dell'operatività

L’avvio dell’operatività è stata stabilita come segue (Decreto Legge 31 agosto 2013 n. 101):

  • 1° ottobre 2013 per enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi, inclusi i nuovi produttori;
  • 3 marzo 2014 per produttori iniziali di rifiuti pericolosi, i Comuni e le imprese di trasporto di rifiuti urbani della regione Campania (comma 4 dell’articolo 188-ter, del d.lgs. n. 152 del 2006).

Fino al 31 dicembre 2016 vige il sistema del “doppio binario” (D.Lgs. 30 dicembre 2015 n. 210). Sarà obbligatorio continuare a utilizzare i tradizionali registri di carico e scarico e i formulari. Parallelamente, chi lo vorrà, avrà facoltà di utilizzare il SISTRI.

Durante questo periodo, non si applicano le sanzioni relative alla mancata operatività del SISTRI. Sono invece vigenti le sanzioni per omessa iscrizione e pagamento del contributo annuale.

Contributo annuale

Per acquisire i dispositivi elettronici, l'impresa deve iscriversi e pagare al Sistri il contributo annuale (allegato II (pdf) del Decreto Ministeriale del 17 dicembre 2009).

Le annualità successive devono essere versate entro le scadenze stabilite e consultabili dal sito del SITRI.

Risorse: Modalità di pagamento del contributo.

Diritti di segreteria per il rilascio dei dispositivi

Per il rilascio del primo dispositivo per ogni unità locale è previsto il pagamento di un diritto di segreteria nella misura di € 16,00, mentre per ogni dispositivo aggiuntivo per la stessa unità locale si pagano € 6,00.

Il pagamento deve essere effettuato mediante:

  • la convenzione Telemaco Pay, con l'estensione ai servizi ambientali, che si richiede dal sito registroimprese.it;
  • con bonifico bancario su conto IBAN IT 92 W 03111 11101 000000017436 intestato a Camera di commercio di Bergamo indicando nella causale "Sistri" unitamente al codice fiscale o alla partita iva dell'impresa.

Normativa

Ultimo aggiornamento: Tue Jan 12 12:53:00 CET 2016

Contatti   «Sanzioni amministrative e pratiche ambientali»

Ufficio:

Sanzioni amministrative e pratiche ambientali
Largo Belotti, 16 - 24121 Bergamo
Secondo piano

Contatti:

tel 035.4225.223/333
ambiente@bg.camcom.it

PEC:

cciaa.bergamo@bg.legalmail.camcom.it

Responsabile:

Anna Maria Colitti

Orari di apertura al pubblico:

lunedì, mercoledì e venerdì: 9.00-12.40; martedì e giovedì: 9.00-15.30

Cosa facciamo:

Accertiamo le violazioni amministrative relative al Registro delle imprese e al REA, irroghiamo le sanzioni. Ci occupiamo degli adempimenti relativi in materia ambientale.

Attività presenti sul sito:

Attività sanzionatorie    Sanzioni amministrative    Albi e ruoli tematici    Comunicazione ambientale Mud    Comunicazione di immissione sul mercato di pitture e vernici (COV)    Registro telematico nazionale delle persone e delle imprese certificate per gas fluorurati    SISTRI    Elenco nazionale di esperti e tecnici degli oli di oliva vergini ed extravergini   

Iscrizione newsletter

Vuoi ricevere le comunicazioni o gli ultimi aggiornamenti per email? Iscriviti alle nostre newsletter.

Iscrizione