english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

Indicazioni operative Registro imprese

Mon Nov 02 08:48:00 CET 2015 | Rif.: news-RIM_0034

Tassa di concessione governativa

L’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale della Lombardia – ha confermato, con parere del 10 ottobre 2015 (Interpello 904-682/2015 (pdf)), che non è più dovuta la tassa di concessione sulle segnalazioni certificate di inizio attività che vengono inviate al Registro imprese per la verifica dei requisiti professionali (attività di installazione impianti, autoriparazione, mediazione immobiliare, agenzia di commercio, spedizionieri, facchinaggio e pulizia).
Le indicazioni presenti nei prontuari, laddove si prevede il pagamento, verranno aggiornate quanto prima.

Sanzioni

  • I decessi, i recessi e le esclusioni di soci di società di persone (v. Direttiva) nonché le modifiche al capitale versato di s.r.l. e s.p.a. successive alla fase costitutiva (v. Direttiva ) sono fatti da iscrivere nel Registro imprese entro 30 giorni dal loro verificarsi. Il mancato o il ritardato adempimento saranno oggetto di accertamento di violazione. Le istruzioni per effettuare gli adempimenti sono presenti nella nuova Guida interattiva.
  • Dal 1° novembre 2015 saranno oggetto di accertamento i mancati o ritardati adempimenti che la legge fallimentare prevede in capo al curatore fallimentare.

Obbligo di firma digitale per i responsabili tecnici di attività regolamentate

Dal 1° novembre 2015 sarà tassativamente richiesta, sulle segnalazioni certificate di inizio attività, la firma digitale dei responsabili tecnici previsti dalle normative di settore (autoriparatori, impiantisti, mediatori, agenti, ecc). Non potrà più essere pertanto accettata la firma autografa con allegazione del documento di identità.

Aggiornamento posizioni di agenti di commercio, agenti d'affari in mediazione e spedizionieri a seguito dell'abolizione dei rispettivi ruoli ed elenchi

Le imprese in attività alla data del 12 maggio 2012 che non hanno aggiornato la posizione nel Registro delle imprese e nel REA entro il 30 settembre 2013 saranno oggetto di un procedimento di inibizione alla prosecuzione dell’attività. Questo avverrà mediante provvedimento del conservatore del Registro delle imprese che darà inizio alla procedura di cui all'art. 19, c.3 della L.241/90.
Si invita a porre particolare attenzione alle istanze relative a società esercenti una delle attività in questione: nel caso di variazione dei soggetti titolari di cariche, tutti i nuovi soggetti devono essere in possesso dei requisiti previsti dalle normative di settore, pena l’inibizione d’ufficio dell’attività stessa.

Richieste di annullamento pratiche

Le richieste di annullamento delle pratiche dovranno essere sempre debitamente motivate. L’accoglimento verrà stabilito da parte del responsabile del procedimento a seguito di attenta valutazione delle motivazioni addotte.
Le pratiche verranno comunque istruite e i diritti di segreteria saranno trattenuti per l’istruttoria effettuata. Si invita pertanto a porre molta attenzione prima della spedizione dell’istanza.

Codici Ateco e Ateco esperto

Per le imprese monolocalizzate i codici Ateco vengono scaricati in automatico dalla banca dati dell’Agenzia delle Entrate dopo due giorni dall’evasione della pratica di modifica dell’attività. È pertanto di fondamentale importanza che l’attività dichiarata al Registro imprese sia allineata con i codici risultanti all’Agenzia delle Entrate. Prima di inviare la pratica al Registro imprese è opportuno verificare tale allineamento e, se necessario, inviare contestualmente l’aggiornamento all’Agenzia delle Entrate. Nell’applicativo Starweb è stata resa disponibile la funzione “Ricerca Attività Ateco”, che permette di scegliere il codice Ateco attinente all’attività dichiarata. Per chi utilizza applicativi diversi da Starweb il medesimo prodotto è raggiungibile all’indirizzo http://ateco.infocamere.it/ateq/ricercaAttivitaNew.action.