english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

XV edizione Notti di luce dal 3 al 8 settembre 2013

Mon Jul 15 15:30:00 CEST 2013 | Rif.: news-COS_0219

Notti di Luce taglia il traguardo della quindicesima edizione con alcune novità e numerose conferme che collocano la manifestazione della Camera di Commercio in una posizione di rilievo tra gli appuntamenti culturali e sociali della nostra città. Notti di Luce conferma innanzitutto la sua vocazione interdisciplinare attraverso eventi in cui la luce si intreccia con la parola, la danza, la musica, e le immagini. Eventi tutti giocati sul filo del tema dei "talenti" condiviso con il Festival Internazionale della Cultura che ha già ospitato una significativa anteprima di Notti di Luce nel mese di maggio.

Notti di Luce punta soprattutto su quei talenti dell'arte e dello spettacolo che hanno saputo meglio interpretare e raccontare il nostro tempo in diversi ambiti culturali: Giorgio Gaber, Dizzy Gillespie, Italo Calvino, Thomas Mann, Marylin Monroe. Il tema ha costituito quindi uno stimolo creativo per gli artisti invitati. Trovesi ha elaborato una versione originalissima della Montagna Incantata di Mann trasformandola nei quadri di un nuovo racconto musicale al di qua delle Alpi, Berg-heim, giocato sull'etimologia della parola (berg = monti; heim = casa) a cui si rifanno le sue composizioni originali.

A vent'anni dalla sua scomparsa, la vicenda dello straordinario musicista americano Dizzy Gillespie, viene definitivamente svelata grazie alla traduzione italiana della celebre autobiografia "To be or not to bop" pubblicata dalla casa editrice Minimum Fax e al Festival il Ritmo delle Città con cui Notti di Luce ha stretto una fattiva collaborazione attraverso un nuovo spettacolo con il noto attore Gianmarco Tognazzi ed un gruppo di musicisti europei di rilievo: Giovanni Falzone, Heiri Kaenzig, Sandro Zerafa, Mauro Beggio e Claudio Angeleri. Lo spettacolo, oltre che a Notti di Luce, viene replicato al Politecnico di Milano e all'Auditorium di Roma contribuendo a diffondere il nome di Bergamo in ambiti sempre più vicini alla sua vocazione culturale europea.

L'orchestra di Notti di Luce, divenuta uno dei punti fissi in questi quindici anni di Notti di Luce, sarà invece chiamata a ripercorrere la storia di Norma Jeane Mortenson, una ragazza qualunque con il grande sogno di una vita differente, divenuta Marilyn Monroe, un'icona della donna di successo, schiacciata tra le opportunità del mondo dello spettacolo e la fatalità di diventare un mito. Si tratta di uno spettacolo giocato tra le melodie rese celebri da Marilyn e inserti teatrali della sua straordinaria carriera.

Sempre in merito agli interscambi culturali europei, e grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione Mia, Notti di Luce ospiterà il duo Patrik e Petra Jablonsky impegnato nella esecuzione di brani di importanti compositori scandinavi di inizi novecento quali Edward Grieg e Jean Sibelius.

Il concerto suggella inoltre il progetto di gemellaggio tra la cattedrale della città svedese di Vasteras e la basilica di Santa Maria Maggiore che, pur di fedi differenti, condividono la medesima singolare appartenenza ai cittadini.

Notti di luce intende valorizzare le eccellenze nel campo della scrittura creativa giovanile sul tema ambientale cogliendo l'occasione dell'anno europeo dell'aria. Green Words non è solo un concorso letterario promosso dalla Regione Lombardia e da Fondazione Lombardia per l'Ambiente, ma uno spettacolo teatrale vero e proprio che mette in scena, con la regia di Oreste Castagna, i racconti vincitori dell'edizione 2013 con una speciale menzione per il premio speciale dalla Camera di Commercio che verrà svelato e consegnato durante la serata di Notti di Luce nella Basilica di Sant'Alessandro In Colonna.

Un rilievo particolare assumono quest'anno alcuni eventi contestuali al festival Notti di Luce che per la loro unicità e pregio costituiscono un'autentica chicca culturale per la città. Parliamo in primo luogo delle tele di diverse epoche appena restaurate ed appartenenti alla chiesa del Santo Sepolcro di Astino che saranno svelate per la prima volta alla città.

Piazza Dante, oltre ad essere arredata e illuminata per l'occasione, ospiterà alcuni totem illustrativi del Piano del Colore di Bergamo bassa del Comune di Bergamo e della Sikkens di cui verrà dato in anteprima esclusiva uno spaccato significativo.

In conclusione un ringraziamento particolare va ai partner istituzionali e tecnici che fin dal primo giorno sostengono Notti di Luce, in particolar modo la Presidenza del Consiglio Comunale di Bergamo, la Provincia di Bergamo, la Fondazione Mia, la Promoberg, la Sacbo, la Sikkens, l'ATB, Clay Paky, la Parrocchia di Sant'Alessandro, L'Eco di Bergamo.

 

Web: Notti di Luce