english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

Riunione di Giunta del 26 gennaio 2012

Mon Jan 30 11:17:00 CET 2012 | Rif.: news-COS_0009

Tra i principali argomenti affrontati dalla Giunta camerale nella riunione di giovedì 26 gennaio 2012 , vi è stata l'approvazione della modifica dello statuto della propria azienda speciale e la successiva nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione.

L'azienda speciale Bergamo Formazione è stata istituita dall'ente camerale nel 1992 per favorire i processi di acquisizione delle competenze tra i diversi operatori economici in ambito provinciale, al fine di incrementarne le competenze necessarie ad affrontare i diversi cambiamenti in atto nell'economia locale e globale.

Sin dalla sua costituzione l'azienda speciale ha sostenuto con successo la diffusione dei processi formativi tra le imprese grazie alla costruzione di una rete stabile e collaborativa con le organizzazioni di categoria.

A seguito del processo di ristrutturazione avviato nei mesi scorsi dall'ente camerale era stata ravvisata la necessità di intervenire sul sistema delle società partecipate Assist e Servitec, incorporandole in un unico soggetto e affidando proprio all'azienda speciale tutti i temi oggi fondamentali per la crescita delle imprese e lo sviluppo del territorio quali: la formazione, la creazione e lo sviluppo di impresa, l'internazionalizzazione e l'innovazione.

Sarà in tale ambito di riferimento che l'azienda speciale potrà ora stipulare convenzioni con Università, Istituti di ricerca, Parchi scientifici e tecnologici locali, nazionali ed esteri.

La sostanziale modifica organizzativa ha reso pertanto necessario un adeguamento della “mission statutaria” del nuovo organismo e, di conseguenza, l'aggiornamento e adeguamento dello statuto con il recepimento, all'articolo 3, dei nuovi scopi statutari.

La “nuova” azienda speciale assumerà pertanto la denominazione di “Bergamo Sviluppo”.

La Giunta ha poi immediatamente provveduto a nominare i nuovo il Consiglio di Amministrazione dell'azienda speciale Bergamo Sviluppo, che risulta così composto:

  • Angelo Carrara, presidente, su delega del presidente di diritto Giovanni Paolo Malvestiti
  • Giorgio Ambrosioni, componente del Consiglio camerale

e tre esponenti dei settori economici, nelle persone di:

  • Gianluigi Viscardi, settore industria
  • Maria Teresa Azzola, settore artigianato
  • Alberto Brivio, settore agricoltura

Altri importanti provvedimenti assunti dalla Giunta camerale nella riunione del 26 gennaio hanno riguardato l'emanazione di 5 nuovi bandi di concorso, con uno stanziamento complessivo di oltre 2.700.000 euro, e precisamente:

  • bando di concorso “azioni di supporto all'analisi finanziaria delle imprese e ai rapporti con il sistema creditizio” per l'assegnazione di finanziamenti per la realizzazione di interventi di assistenza e consulenza a favore delle micro, piccole e medie imprese della provincia di Bergamo; importo € 297.000,00;
  • bando di concorso “azioni di supporto all'internazionalizzazione delle imprese” per l'assegnazione di finanziamenti per la realizzazione di interventi di assistenza e consulenza a favore delle micro, piccole e medie imprese della provincia di Bergamo; importo € 508.000,00;
  • bando di concorso per l'assegnazione di voucher a favore delle micro piccole e medie imprese della provincia di Bergamo per interventi di formazione - anno 2012; importo € 178.000,00;
  • bando di concorso “sviluppo d'impresa” per l'assegnazione di finanziamenti per la realizzazione di interventi di assistenza e consulenza a favore delle micro, piccole e medie imprese della provincia di Bergamo; importo € 1.610.000,00;
  • bando di concorso per l'assegnazione di voucher a favore delle imprese artigiane della provincia di Bergamo per interventi di formazione - anno 2012;importo € 127.000,00.

Tra gli altri argomenti affrontati dalla Giunta, l'adesione dell'ente, come socio fondatore con il Comune di Bergamo, al “Comitato promotore per la candidatura di Bergamo a Capitale Europea della Cultura 2019”. Il titolo di Capitale Europea della Cultura è stato ideato nel 1985 allo scopo di avvicinare i popoli europei mediante la valorizzazione della ricchezza culturale e migliorare le conoscenze dei rispettivi paesi, favorendo il senso di appartenenza ad una comunità. Nel 2019 saranno due le capitali europee che verranno prescelte, una in Italia e l'altra in Bulgaria. La designazione avviene in base al patrimonio culturale della città oltre che sulla base del programma culturale di eventi che si andranno a realizzare. La qualifica di capitale europea della cultura di turno comporta considerevoli ripercussioni positive sullo sviluppo del turismo e importanti benefici sul piano culturale, sociale ed economico che non si esauriscono nell'anno della manifestazione.

La Giunta ha poi approvato la firma del Protocollo d'intesa per la promozione e l'ideazione di iniziative finalizzate alla creazione di un centro di ricerca sulle nanotecnologie applicate all'agricoltura. In preparazione dell'esposizione universale di Milano Expo 2015 Il protocollo d'intesa verrà stipulato con la Provincia e l'Università di Bergamo, che con l'ente camerale condividono il pensiero che gli attori territoriali agiscano sinergicamente in vista del comune obiettivo del rafforzamento del comparto agroalimentare e congiuntamente perseguano azioni volte alla creazione di un polo di eccellenza per le nanotecnologie agroalimentari.

Infine la Giunta ha deliberato la rinuncia all'esercizio del diritto di prelazione su quote azionarie di Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova S.p.a. - ora A4 Holding Spa messe in vendita dalla Provincia di Padova.