english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo Servizi online. Lo sportello virtuale delle camere di commercio lombarde

Nuovi adempimenti per chi esporta in Egitto

Mon Feb 22 16:10:00 CET 2016 | Rif.: news-ESN_0185

L’Egitto ha recentemente emanato una normativa che impone alcuni adempimenti a carico delle imprese straniere che importano nel Paese specifici prodotti, tra i quali: alimentari, cosmetici, sanitari, giocattoli, tessili, apparecchi elettrici, mobili.

Il decreto n. 992 del 30.12.2015 prevede l’istituzione di un registro di imprese autorizzate ad esportare prodotti in Egitto. In sostanza, i prodotti elencati in allegato al medesimo decreto non possono essere messi in circolazione se l’impresa straniera produttrice o titolare o licenziataria di marchio registrato non è iscritta in tale registro.
Con il successivo decreto n. 43 del 16 gennaio 2016 sono state fornite le istruzioni operative sulla registrazione.

L’obbligo è in vigore a partire dal 16 marzo 2016.

La registrazione avviene attraverso il GOIEC (General Organization for Import & Export Control) allegando tutta la documentazione richiesta (si veda elenco in calce), che deve essere vistata dalla Camera di Commercio e presentata al visto dell'Ambasciata egiziana.

L'organismo mette, altresì, a disposizione un call center che risponde in lingua inglese da domenica a giovedì dalle 8.00 alle 13.00 (ora italiana).

Per la vidimazione camerale richiesta sono apposti i consueti visti di deposito su atti rilasciati da soggetti ufficialmente abilitati (ad es. nel caso di certificazioni di qualità o di atti ufficiali sulla registrazione dei marchi) oppure i visti per la certificazione dei poteri di firma nelle dichiarazioni dell'impresa.

Tutti i prodotti soggetti alla nuova regolamentazione, inoltre, ai fini dello sdoganamento sono soggetti all’obbligo di certificato di ispezione.

La sede ICE del Cairo, infine, riferisce che dal 1° gennaio 2016 sono anche state introdotte delle restrizioni sul regime dei crediti documentari, tra i quali l'obbligo della trasmissione di tutti i documenti inerenti alla spedizione dalla banca dell'esportatore alla banca del cliente egiziano (e non direttamente dai clienti egiziani).