english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

“Notti di Luce” e l’immancabile appuntamento con l’organo della Basilica mercoledì 2 settembre alle ore 21 in Santa Maria Maggiore

Wed Sep 02 13:53:00 CEST 2015 | Rif.: news-COS_0474

Per Notti di Luce è diventato in questi anni un appuntamento fisso quello con la musica organistica, grazie alla complicità di uno strumento maestoso come il Vegezzi/Bossi appena restaurato e la meravigliosa cornice della Basilica di Santa Maria Maggiore, il gioiello del barocco bergamasco. Non meno importante è l’eccellenza dei solisti invitati dalla Fondazione Mia attraverso il suo direttore artistico Roberto Mucci. Quest’anno la scelta è caduta su Alessio Corti, uno dei più quotati e versatili organisti europei. Docente ai Conservatori di Verona e Udine dal 2001 è titolare della cattedra del prestigioso “Musikhochschule”, al Conservatorio Superiore di Ginevra.

Il programma spazia da Johann Sebastian Bach e Mendelssohn fino ad autori contemporanei quali Flor Peeters e Louis Vierne compositore francese, organista e titolare della Cattedrale di Notre-Dame di Parigi dal 1900 al 1937.

E prima o dopo il concerto è inoltre possibile apprezzare gli eventi di luce che hanno avuto inizio il 31 agosto.

Dal 31 agosto e fino al 6 settembre, Piazza Dante sarà illuminata con le luci Clay Paky dal lightdesigner Giambattista Scarpellini, mentre sulla facciata della Camera di Commercio verrà proiettato il videomapping di Adriano Merigo. Si tratta di un vero e proprio film di animazione, creato in esclusiva per Notti di Luce, che interagisce creativamente con i dettagli architettonici della facciata sviluppando diversi aspetti della luce sotto il profilo scientifico, tecnologico, naturale e filosofico. La Domus Bergamo ospiterà la mostra fotografica Light Shots di Gianfranco Rota mentre il complesso monumentale di Astino sarà illuminato dall’architetto Domenico Egizi e dal light designer Giuseppe Cividini.

Sempre dal 31 agosto e fino al 20 settembre presso il nuovo spazio espositivo Quarenghicinquanta sarà possibile apprezzare la mostra di Keiichi Tahara. Fotografo super premiato si è affermato in Francia come grande “ricercatore” nel catturare la luce, e nelle sue opere gli oggetti non vengono illuminati ma sono essi stessi “luce”.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero e gratuito.

Per i dettagli della programmazione consultare il sito www.nottidiluce.com. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all'ufficio relazioni con il pubblico della Camera di commercio di Bergamo, telefonando ai n. 035-4225/269/291.