english version ENGLISH | version française FRANÇAIS
Logo della Camera di commercio di Bergamo

Attenzione: "Registro del mercato nazionale" e "Guida per fiere ed espositori", si tratta di moduli ingannevoli

Wed May 02 14:38:00 CEST 2012 | Rif.: news-COS_0046

L'Autorità Garante della Concorrenza e del mercato ha invitato le Camere di Commercio italiane ad allertare le imprese in relazione a informazioni altamente ingannevoli contenute in moduli che due diverse società stanno inviando alle imprese, richiedendone la sottoscrizione e il re-invio alle società medesime.

Nel primo caso si tratta della AVRON S.R.O., società di Bratislava (Slovacchia) la quale chiede di controllare o modificare i dati relativi alla propria azienda, riportati in un modulo. La sottoscrizione e restituzione in busta pre-affrancata di tale modulo, contenente informazioni altamente ingannevoli, determina la registrazione inconsapevole in una guida internet, denominata "Registro del Mercato Nazionale", della durata di tre anni, al costo di 1279 euro.

Tale "Registro" non ha assolutamente niente a che vedere con il Registro delle Imprese tenuto dalle Camere di Commercio, ossia l'archivio ufficiale al quale sono iscritte tutte le aziende in Italia.

Nei confronti di tale società l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato un provvedimento (PB 682-Avron) con il quale ha ritenuto ingannevoli le informazioni contenute in detto modulo e ha irrogato una sanzione pecuniaria di 100.000,00 euro.

Nel secondo caso si tratta della EXPO GUIDE S.C., società messicana che gestisce una guida internet denominata "Guida per fiere ed espositori". Anche con tale comunicazione si invitano le imprese destinatarie a controllare i dati riportati in un modulo e a re-inviarlo, senza informare che così facendo aderiscono a una registrazione triennale a tale banca dati, al costo di 1.180 euro all'anno.

Anche nei confronti di questa società l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato un provvedimento (PB 628- RHEINGOLF/EXPO GUIDEAvron) con il quale ha ritenuto ingannevoli le informazioni contenute nel relativo modulo e ha irrogato una sanzione pecuniaria di 100.000,00 euro.


I suddetti provvedimenti possono essere visionati all'indirizzo www.agcm.it.

La Camera di Commercio di Bergamo ribadisce che, in occasione di proprie indagini o iniziative, l'ente adotta una procedura con formale lettera firmata di presentazione, con l'indicazione degli uffici e dei responsabili del procedimento, in modo da consentire in ogni momento una verifica certa da parte delle imprese chiamate a collaborare.

Si invitano pertanto le ditte a non rilasciare per telefono alcun dato aziendale e a non compilare o inviare moduli, se non dopo aver verificato le condizioni sopra indicate.

L'Ufficio delle relazioni con il pubblico dell'ente (tel. 035-42.25.269, email urp@bg.camcom.it) è comunque sempre a disposizione per ogni chiarimento e delucidazione sulle attività e iniziative ufficiali adottate dai vari uffici della Camera di Commercio di Bergamo.